Benvenuti al Sud
La Repubblica

Bisio: macchè Barbarossa il vero nord ve lo racconto io

L 'attore sta girando ''Benvenuti al Sud"

Testata
La Repubblica
Data
9 ottobre 2009
Firma
Roberto Rombi
Immagini
Immagine dell'articolo su La Repubblica

Arriva dal sud una risposta allegra al kolossal Barbarossa, inno celebrativo della Lega Lombarda «La Lega dei Comuni» spiega Claudio Bisio «nacque per scacciare lo straniero. L'operazione che ci siamo proposti con la nostra commedia è invece l'opposto: conoscerci meglio per evitare di fare guerre inutili e sbagliate». Claudio Bisio è il protagonista, insieme a Angela Finocchiaro, Alessandro Siani e Valentina Lodovini, di Benvenuti al Sud il film che Luca Miniero sta girando in Campania, nel cuore del Cilento. La coppia di settentrionali, pieni di pregiudizi verso il Sud, nutriti di luoghi comuni, che si trovano scaraventati in un paesino meridionale, prende spunto dalla fortunata commedia francese Giù al Nord (primato di incassi Oltralpe dove ha rastrellato 140 milioni di Euro) con i protagonisti nella stessa situazione ma con un percorso inverso, dal Sud luminoso e agiato verso un Nord della Francia considerato gelido, inospitale, popolato da gente rozza».
«Quando ho visto Giù al Nord» confessa Bisio «mi sono chiesto perchè una simile idea non fosse venuta a qualcuno in Italia dove il contrasto Nord-Sud è molto più forte, ingigantito al punto che sembra proprio non ci sia tanto da scherzare. E quando mi hanno proposto la parte in Benvenuti a1 Sud ero spaventato da tutti i rischi che questo film avrebbe potuto correre: la banalizzazione o il pericolo di togliere il sapore della commedia a un film che cornmedia deve essere. Lo scritto originale prevedeva stralci di telegiornale. Li abbiarno aboliti. Non serve la politica, non c' è bisogno di far apparire Bossi o far risuonare i soliti slogan. L'uomo che interpreto è un ignorante, convinto che al Sud succedano solo cose trernende. Tanto da presentarsi in questo paese del Cilento protetto da un giubbotto antiproiettile. Ma tutti noi» continua Bisio «abbiamo impressi negli ocehi i disastri della spazzatura di Napoli. Non c'era bisogno di riproporre il problema in una commedia».
Nel film, prodotto da Medusa e Cattleya con la Film Commission Campania, Bisio è Alberto, responsabile di un ufficio postale della Brianza che per farsi trasferire a Milano si finge invalido. Per punizione verrà spedito nel profondo Sud. «Lì, dopo tanti pregiudizi, sarà accolto caldamente» spiega Bisio «e capirà che il rispetto per gli altri si guadagna con la conoscenza. Questo Sud è proposto cornunque senza sdolcinature. Alberto ha la fortuna di finire in una piccola comunità che non pretende di rappresentare tutto il Meridione. Bisogna tenere conto» conclude «che ci sono tanti Sud».