Benvenuti al Sud
Gazzetta di Parma.it

"Benvenuti al sud". E nelle sale di Parma scatta l'applauso

Testata
Gazzetta di Parma.it
Data
7 ottobre 2010
Firma
G.B.
Immagini
Immagine dell'articolo su Gazzetta di Parma.it

Applausi al cinema non li sentivo dall'infanzia, dai tempi dei film domenicali all'oratorio di via Isola, quando arrivavano "i nostri", i "buoni" della pellicola di turno.

Mi è ricapitato, fra una risata e l'altra, alla proiezione di "Benvenuti al sud", il film di Luca Miniero, con un bravissimo Claudio Bisio ed una straordinaria Angela Finocchiaro, che è il remake della pellicola francese "Giù al nord", e che ne sta ripetendo e italianizzando il grandissimo successo.

Una pellicola in effetti ben riuscita: una di quelle commedie che riescono insieme a divertire e far riflettere. E che deve essere vissuta con particolare partecipazione da chi (studente o lavoratore o altro) vive a Parma da immigrato meridionale. E' solo un film, ma l'impressione all'uscita è che ci sentisse tutti un po' più vicini: non nord e sud, ma semplicemente italiani. Che non è esattamente quello che accade di solito, e tanto meno nel dibattito politico.

Così, ci piacerebbe che qualche lettore, del nord o del sud, parmigiano o "terrone" (come tante volte i meridionali sono etichettati anche a Parma, e non solo in barzelletta) dicessero la loro: sul film e non solo. Lo spazio comenti di questo articolo è a vostra disposizione.