Benvenuti al Sud
Qn.quotidiano.net

Usmate e Castellabate si uniscono grazie a 'Benvenuti al Sud'

Le due città si gemellano grazie al film 'Benvenuti al Sud': una delegazione brianzola si recherà nel Cilento per completare l'iter burocratico

Testata
Qn.quotidiano.net
Data
19 novembre 2009
Firma
Marco Dozio
Immagini
Immagine dell'articolo su Qn.quotidiano.net

Usmate Velate, 19 novembre 2010 - Divisi da centinaia di chilometri e forse da altrettanti pregiudizi. Usmate, in Brianza, e Castellabate, in Campania. Accomunati però dalla fama improvvisa regalata dal film 'Benvenuti al Sud', la pellicola che racconta col sorriso il divario tra due Italie. Dalla finzione alla realtà il passo è breve: perché i due paesi si uniranno in un gemellaggio ufficiale promosso dai sindaci. Con l’obiettivo di abbattere le divisioni tra Meridione e Padania, impersonate al cinema da Claudio Bisio nei panni di un impiegato delle Poste trasferito dalla Lombardia al Sud.

"I nostri territori sono indubbiamente diversi, anzitutto geograficamente, ma uniti da uno spirito istituzionale che si richiama all’Unità d’Italia", spiega il primo cittadino di Usmate, Maria Elena Riva, alla guida di una lista civica di centrosinistra. Nel film Bisio raggiunge la Campania con indosso un giubbotto antiproiettile, avvolto dai preconcetti verso i meridionali. Mentre, fuori dalla fiction, Usmate e Castellabate hanno scelto una lettera di complimenti reciproci per allacciare i rapporti. Il sindaco Riva ha guardato il film per poi impugnare carta e penna e scrivere al collega Costabile Maurano, primo cittadino della cittadina campana.

"Nel sito internet di Castellabate ho trovato un invito del sindaco Maurano a vedere le bellezze del Cilento per superare i luoghi comuni che ancora avvelenano le relazioni tra Nord e Sud. Ho risposto scrivendo che ero totalmente d’accordo con lui: da qui è nata l’idea del gemellaggio". Che si concretizzerà nelle prossime settimane con la visita di una delegazione brianzola nel Salernitano.

L’intenzione è di scambiare idee, trovare punti di contatto, studiare iniziative per il turismo. Perché i due paese ormai sono usciti dal cono d’ombra dell’anonimato. "L’ambientazione del film a Usmate ha creato un interesse nuovo, siamo finiti sotto i riflettori e vogliamo approfittarne per lanciare un segnale di unità, anche in ambito politico, visto che il sindaco di Castellabate è di centrodestra e io di centrosinistra. I problemi però sono gli stessi: lottare contro i tagli riuscendo a garantire i servizi". Il paese, assicura il sindaco Riva, ha già benedetto il nuovo gemellaggio.