Benvenuti al Sud
ilsole24ore.com

Biglietto di Benvenuti

Il film di Miniero è l'italiano più visto della stagione. Secondo nella classifica generale, dominata da Avatar. D'oro anche il terzo posto di Alice in Wonderland. Premiazione domani a Sorrento

Testata
ilsole24ore.com
Data
30 novembre 2010
Firma
Cinematografo.it
Immagini
Immagine dell'articolo su ilsole24ore.com

Avatar, Benvenuti al Sud e Alice in Wonderland vincono il Biglietto d'Oro posizionandosi rispettivamente al primo, secondo e terzo posto nella classifica generale dei film più visti in Italia. Vincono invece il Biglietto d'Oro come film italiani più visti Benvenuti al Sud (primo classificato), Natale a Beverly Hills (secondo), Io, loro e Lara (terzo). I Biglietti d'Oro vengono assegnati dall'Anec, associazione esercenti cinema, ai film che, nelle sale monitorate da Cinetel, hanno venduto più biglietti nell'anno cinematografico 2009/2010 (1 dicembre 2009/30 novembre 2010). I riconoscimenti verranno consegnati domani, 1 dicembre, a Sorrento, nel corso della premiazione presentata da Lorena Bianchetti, nell'ambito della 33° edizione delle Giornate Professionali di Cinema.Ai registi, agli sceneggiatori, agli interpreti principali dei primi tre film italiani in classifica vengono assegnate le Chiavi d'oro del successo. Tra i premiati presenti a Sorrento, Claudio Bisio, Christian De Sica, Carlo Verdone, Massimo Ghini, Alessandro Gassman, Laura Chiatti, Gianmarco Tognazzi, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Anna Bonaiuto. Alle società Medusa Film e Warner Bros Italia va il Biglietto d'Oro per le Case di distribuzione classificate rispettivamente al primo e secondo posto per numero complessivo di spettatori. Aperta fino all'ultimo la corsa per la terza classificata tra 20th Century Fox e Universal.La targa Anec "Claudio Zanchi" ai giovani artisti, va al regista Claudio Cupellini e all'attore Vinicio Marchioni, mentre il premio Agiscuola va a L'uomo che verrà, e il premio Fac, comitato per la diffusione del film d'arte e cultura, viene assegnato a Mario Martone per Noi credevamo. Al fotografo Pietro Coccia e alla responsabile dell'ufficio stampa della Filmauro, Rosa Esposito, viene consegnato il premio "Giornale dello Spettacolo.